Lo sviluppo del sensore d’urti ICEdot ha richiesto molto lavoro. È stato inventato daSenseTech LLC di Denver, CO. Il CEO di ICEdot, Chris Zenthoefer, incotrò Biju Thomas of SenseTech tramite amici in comune della community di ciclisti. Biju aveva inventato un sensore che poteva chiedere aiuto in caso di un grave incidente in bici e ICEdot aveva già sviluppato un sistema per inviare il profilo dell’infortunato e mandare un SMS ai contatti per le emergenze. Unendo le due tecnologie nacque una partnership perfetta per lanciare il prodotto sul mercato.
 
Il sensore è disegnato e regolato per mimare le forze che agiscono sulla testa in qualsiasi momento. Il direttore scientifico di Sense Tec, Timothy Bauer, PhD, ha sviluppato i complessi algoritmi che traducano i dati grezzi del sensore che arrivano dal giroscopio e dall’accelerometro sui 3 assi presenti al suo interno per determinare se e quando le forze agenti superano la soglia di sicurezza per il cervello. Mentre solitamente molte persone si basano sulla Forza G per determinare un trauma cranico, questa è solo un valore misurato dagli algoritmi di Sense tech. Le forze di rotazione subite, incluse accelerazione e velocità, hanno la stessa importanza.